BackBackMenuCloseClosePlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB Corporation

5 errori che provocano il fallimento delle campagne di crowdfunding

  • Serial Ululer
  • Cinema Lover
  • Music Lover
  • Backer 500
  • Fashionista
  • Writer

Dalla sua creazione nel 2010 Ulule ha contribuito alla nascita di più di 23.000 progetti finanziati con successo e al giorno d’oggi conta un tasso di successo del 65%! In questi otto anni abbiamo avuto la possibilità di accompagnare tutti i tipi di progetti provenienti da 191 paesi. E' sempre un piacere poter aiutare a finanziare le vostre idee per trasformarle in progetti in qualcosa di reale e concreto! Detto questo, abbiamo preparato per te una lista delle 5 cose da NON fare durante la tua campagna di crowdfunding

1) NON pubblicizzare la campagna sui social quando è ancora al di sotto del 30%!

E' risaputo, ci vuole un pubblico già esistente al fine di attirare più persone! Per questo non sarebbe vantaggioso esporre la tua campagna pubblicamente mentre è ancora ad una percentuale di finanziamento minore del 30% e/o con meno di 5 contributi. I lettori saranno più convinti da una campagna che ha già una buona fetta di community che la sostiene. Invece, quando si scopre un progetto con pochi contributi e poca dinamica, viene automatico chiedersi: "Perché?... C'è forse un problema col progetto? Il suo creatore forse non è affidabile?" ecc. - domande che lasciano trapelare solo dubbi e poca fiducia.

Cinque contributi e/o il 20% del finanziamento possono sembrare un traguardo poco importante, ma rappresentano il minimo necessario per far sì che la campagna sia considerata affidabile da chi la scopre per la prima volta. La presenza di una community intorno al progetto (anche se ancora piccola) crea un effetto di validità e di legittimità che permette di rassicurare e convincere più facilmente i lettori.

  • Evita di fare pubblicità poco efficace, sii paziente e comunica attraverso i social soltanto quando sarà un bene per la campagna :)

 

2) NON proporre prezzi esagerati per le ricompense !

Bisogna essere ragionevoli e rispettare i prezzi di mercato. Alcuni verrano sulla campagna per supportarti al meglio delle loro capacità, quindi saranno pronti a pagare un po di più del solito per una ricompensa qualsiasi; altri invece verranno sulla campagna per interesse soltanto nelle ricompense proposte! Per mobilitare questo secondo gruppo è molto importante che le ricompense abbiano dei prezzi adatti e realistici.

  • Sii generoso, creativo e rispetta i prezzi di mercato.

Per maggiori informazioni su come preparare le ricompense leggi: Il reward-based crowdfunding e le ricompense: quale strategia per crearle?

 

3) NON vederlo come accattonaggio!

Fare crowdfunding non significa chiedere l'elemosina. Sappiamo che per molti può sembrare poco naturale lanciare una campagna per chiedere supporto alla gente, però il crowdfunding è un tool moderno che consente di condividere buone idee, nonché permettere di partecipare a chiunque abbia voglia ed entrare a far parte di ciò che si sta creando (per motivi affettivi, simbolici o puramente commerciali) in modo rapido e comodo. Il crowdfunding significa sostegno sincero e altruista. Chi partecipa ad una campagna di crowdfunding lo fa perché ha scelto di farlo e perché vede potenziale nel progetto, 0% obbligo e 0% elemosina!

  • Non partire prevenuto! Fare una campagna di crowdfunding non sarà mal visto dal pubblico, al contrario sarà considerato come segno di apertura, di accessibilità e di voglia di andare incontro al pubblico! Tutte cose positive :)

 

4) NON comunicare con lo stress o la paura di non farcela!

E' necessario rappresentare il progetto in tutto il suo splendore! Tu, creatore e/o responsabile del progetto devi essere il suo rappresentante, fan e appassionato numero 1! 

Quando ne parli intorno a te fai in modo di comunicare tutto ciò che c'è di positivo nel progetto: la tua motivazione, l'originalità del progetto, cosa lo rende utile, differente, indispensabile e ogni altra qualità che ti viene in mente. Se non sei tu a farlo nessuno lo farà per te! Bisogna dare voglia alla gente di aggregarsi a qualcosa di positivo, bello ed eccitante. 

  • Sii entusiasta per comunicare ai lettori l'energia che vuoi ricevere in cambio :) 

 

5) NON dimenticarti della tua campagna!

La campagna è una tua responsabilità! Non esistono miracoli nel crowdfunding: per arrivare a buoni risultati bisogna essere presenti, attivi e reattivi durante tutta la campagna.  

E’ tuo compito quindi preparare una strategia per promuovere e far conoscere il progetto e la campagna. Non basta pubblicarla online, bisogna dargli vita, metterci la faccia e dimostrare a tutti che c'è attività, movimento, stabilità e affidabilità dietro al progetto. Senza di questo nessuno avrà voglia di finanziare la tua idea!

  • Resta coinvolto nel progetto in modo visibile durante tutta la campagna. Il coinvolgimento del progettista è rappresentativo del potenziale di successo della campagna: 0 coinvolgimento = 0 successo!

2 replies

    Ringrazio sinceramente Tania per il supporto e la disponibilità fin qui dimostrata per far decollare il nostro progetto.
    Oltre alla competenza, Tania unisce un ingrediente indispensabile in qualsiasi rapporto umano, l'affabilità e il garbo.
    Un sentito ringraziamento, unitamente all'incrociare di dita per la buona riuscita.

    Alessandro Ferretti

      Ciao Tania, ottimi consigli, ne farò tesoro e sarò determinato nel seguirli. Ora prendo ancora un po' di tempo prima della pubblicazione al fine di preparare un video di presentazione e relative liste di contatti per sensibilizzare interesse al mio progetto. Come accennato nel precedente messaggio posso solo che ringraziare ULULE e tutto lo staff per l'opportunità e il supporto. Lavinio

        Statistics

        • 3

          Posts

        • 3

          Members

        • 3,257

          Views