BackBackMenuClosePlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitter

Crowd VS Community: qual è la differenza?

  • Serial Ululer

Spesso quando si parla di crowdfunding si fraintende l'origine del termine pensando - durante la propria campagna - di dover mobilitare e coinvolgere un insieme di persone indefinito, perlopiù sconosciuti (crowd, folla), che potrebbero essere interessate al progetto, e quindi a sostenerlo, piuttosto che mobilitare e coinvolgere un insieme di persone già note e ben identificate (community).

In realtà quello che non tutti sanno è che il crowdfunding si basa principalmente su una community già esisterte attraverso la quale il progettista riuscirà a raggiungere gran parte, se non tutto, l'obiettivo finanziario preposto. La community è la prima risorsa del crowdfunding, l'idea che questo sia uno strumento per raggiungere solo persone nuove, quindi una crowd, è totalmente sbagliata!

 

Ingrandire il proprio bacino di utenti è possibile, ma solo passando per le famose Tre cerchie di finanziamento  con un retroplanning ben strutturato e partendo da un pubblico già sensibilizzato e familiarizzato, ovvero la propria community. 


Cos'è quindi una Community? 

"Una comunità è un insieme di persone interessate ad un determinato argomento che si prestano a seguirlo attraverso internet grazie all'ausilio di social media, costruendo una rete sociale intorno ad esso" 
Si tratta dunque di un gruppo di persone che è già sensibilizzato all'argomento del tuo progetto e per tanto sarà più facilitato a sostenerlo attraverso una comunicazione mirata. 

Indipendentemente dall'obiettivo finanziario, il tipo di progetto e i suoi bisogni, tutte le campagne di crowdfunding si sviluppano attraverso tre cerchie di finanziamento:

  1. amici stretti/parenti: non ci penseranno due volte a sostenerti, saranno loro a dare una spinta iniziale al progetto permettendoti di arrivare al 30% dell'obiettivo
  2. persone che seguono il progetto sui vari canali social: convinti dal risultato dato dalla prima cerchia, ti sosterranno grazie al tuo storytelling
  3.  sconosciuti/media/ululiani: Se il tuo progetto sarà davvero interessante e con almeno il 60% del traguardo raggiunto, potrebbe essere possibile attivare la famosa terza cerchia

“Il mondo attira il mondo” ed il passaparola è il miglior alleato del crowdfunding. Per raggiungere dunque la “Crowd” sarà necessario passare attraverso le cerchie più vicine a sè di modo tale da allargare sempre più il raggio d’azione fino ad arrivare a chi non ti conosce e non conosce il progetto.

Be the first to reply

    Statistics

    • 1

      Post

    • 1

      Member

    • 355

      Views